Conference Call Ferrari: tre modelli, un nuovo ceo e F1

Chi segue la Ferrari sia come produttore auto sia per lo sport non può essersi di certo perso il discorso di John Elkann agli analisti durante una conference call molto importante.

Il Ceo protempore ha parlato di tre cose: condizione 2020 e 2021 della Ferrari, dirigenza della società al momento in mano a lui, lo sport. Resilienza è la parola d’ordine del 2020, il Covid ha inciso sui numeri per utile netto minore (609 milioni di euro -13% rispetto all’anno prima). Consegne minore del 10%, quelle totali durante lo scorso anno sono state 9.119. Ricavi netti raggiunti pari a 3,46 miliardi di euro, -8,1% rispetto allo scorso anno.

Prospettive 2021: 4,3 miliardi di euro se si riprende davvero

Dentro le fabbriche e gli uffici di Maranello è lavorato anche idealmente per conseguire un minimo di numero ma anche per preparare la ripresa.

Le prospettive annunciate da John Elkann sono graduali, i ricavi previsti annunciati potrebbero essere di 4,3 miliardi di euro, mezzo punto in più rispetto al 2019 e un po ‘meno rispetto al 2020 che hanno avuto rispettivamente questi risultati: 3,8 mld e 3,46 mld. Certo, come afferma Elkann “a condizione che l’operatività non sia impattata da ulteriori restrizioni”.

 

È ancora fresca di conseguenze la decisione di Loulis Camilleri di la sciare la carica dell’amministratore delegato, Elkann che lo sostituisce ha detto che ci vuole il tempo necessario per individuare una figura guida migliore e stabile. Il nome che circola è un ex numero uno di Gucci, Marco Bizzarri, 58 anni.

Capital Markets Day del 2022, nel primo semestre

Appuntamenti importanti per la Ferrari nel 2022: nel primo semestre il presidente ha annunciato un Capital Markets Day. Infine ecco la situazione Ferrari Formula 1, provata come tutti i circuiti dalla chiusura prolungata primaverile ed estiva, dalle continue interruzioni dovute alla pandemia e anche dai professionisti colpiti dal covid nel settore, partendo anche dai piloti.

 

“Una grande passato non vuol dire per forza un grande presente e un grande futuro. Dobbiamo ricominciare con umiltà. Ovviamente non siamo soddisfatti dei nostri risultati attuali in Formula 1. Dobbiamo ripartire da questa dolorosa realtà sia per noi stessi sia per i nostri tifosi, concentrandoci sulle nostre priorità per tornare competitivi e vincere “.

 

Le premesse sono buone, Charles Leclerc è ritornato la volante della SF71H del 2018, << si torna la volante della bestia! >>. Mercoledì l’esordio di Carlos Sainz, giovedì cederà il posto a Mick Schumacher della Ferrari Driver Academy. Leclerc si sta preparando ai pre-stagionali del 12 e 14 marzo in Bahrain (quote piloti e antepost, guarda qui ).

Tre nuove ferrari annunciate dal Elkann

Per rendere felici gli investitori, usciranno nei prossimi cinque anni tre nuove ferrari: un Suv Puro Sangue modello Sport Utility, il primo del suo genere. Due crossover elettrici previsti per il 2025 con piattaforma innovatva e sviluppo tecnico a ruote alte.

Frasi chiave da ricordare del discorso di Elkann

  • I risultati della Ferrari nel 2020 sono stati eccezionali e dimostrano la forza del nostro modello di business e la nostra resilienza.
  • Il 2020 con le sfide del Covid ci ha permesso di imparare di più sulle nostre forze e debolezze
  • Un grande passato non vuol dire per forza un grande presente e un grande futuro. Dobbiamo ricominciare con umiltà

Related Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *