Allegri e la nuova Juventus: si parla di Dybala, Locatelli e forse Pjanic

Dietro l’unica punta tre attaccanti o tre trequartisti oppure tre centrocampisti o due a supportare l’attacco? La Signora si sta plasmando ora bisogna capire dove giocheranno l’argentino e i registi.

Siete appassionati di sport? Allora è il momento giusto e se clicca qui potete provare il miglior bonus benvenuto dei siti scommesse per divertirvi online.

Al centro della prossima Juve c’è Paulo Dybala. Unico obiettivo del mercato è Manuel Locatelli perché solo in quella posizione si intende effettuare il cambiamento rispetto alla scorsa stagione.

Un rientro in bianconero c’è da parte di Miralem Pjanic che vorrebbe tornare a patto che si trovi un accordo economico. Per la nuova Juventus ci sono tre forti idee.

Osserviamo i moduli

Gli acquisti dipendono anche dal modulo perché ad Allegri è sempre piaciuto cambiare e non dobbiamo pensare ad un sistema univoco perché porterebbe fuori strada.

In questo momento le opzioni più gettonate sono il 4-3-3 che è caratteristico di Allegri o il 4-2-3-1 che in Champions è stato utilizzato in finale. Nel baule delle scelte c’è anche la possibilità di un 4-3-1-2 ma in questo caso si avrebbe l’esclusione di un giocatore importante come Federico Chiesa.

In ultima opzione c’è 3-4-1-2 o qualcosa di simile in merito all’organico di cui dispone solo che la difesa a quattro per lui è un caposaldo.

Cosa succede in attacco

Se mettiamo tre uomini davanti abbiamo di certo considerato Ronaldo e Dybala. A sinistra il portoghese e a destra l’argentino con Chiesa. Se invece vogliamo un trio pesante possiamo parlare di Joya a destra e in mezzo Morata.

Parlando di un 4-2-3-1 si ha ancora di più la possibilità di avere davanti tutti giocatori forti tra Ronaldo, Dybala, Morata, Chiesa e Kulusevski. Per poter provare un Chiesa e Kulusevski con Dybaldo si può pensare a un Dybala davanti o sulla trequarti.

Si deve parlare di equilibrio per il prossimo campionato ed Allegri ama molto i giocatori di talento quindi le prove come a Cardiff sulla destra della trequarti dove era presente Cuadraro o Dani Alves è da limitare alla fantasia estiva.

Il centrocampo

Verratti o Locatelli a fianco di Jorginho nelle notti magiche portano a pensare a due nomi in mezzo al campo di qualità anche per la Juve con Locatelli e Pjanic. Per ora nessuno dei due nomi è in squadra e il 4-2-3-1 necessita di una persona tenace vicino al regista.

Nel 2017 c’era a fianco di Pjanic Khedira. Nella scorsa stagione con Pirlo hanno dato dimostrazione di saper condividere il ruolo sono stati Bentacur e Rabiot. La soluzione è che uno dei due sia vicino a Locatelli.

Entrambi però sarebbero meglio utilizzati da mezzali nel 4-3-3 dove al centro c’è Locatelli e con Pjanic come alternativa nel ruolo di regia. Il bosniaco nella precedente gestione aveva Rodrigo e Matuidi come spalle a reggere davanti il peso del tridente. Se si vuole ottenere in campo la qualità il modo si trova.

Related Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *